TwitterFacebookGoogle+

Petrolio: Aie, congelamento produzione avra' "impatto limitato"

(AGI) – Parigi, 14 apr. – Un eventuale congelamento della produzione petrolifera a Doha avra’ un “impatto limitato” sui mercati. Lo sostiene l’Aie, l’Agenzia internazionale sull’Energia, con sede a Parigi. A Doha i paesi Opec e quelli non Opec si riuniscono questa settimana per concordare un congelamento dei livelli attuali di produzione, che molti considerano un primo passo per ridurre la produzione di petrolio e rialzare i prezzi. Tuttavia l’Aie nota che “se dovesse esserci un congelamento della produzione, piuttosto che un calo, l’impatto sugli approvvigionamenti fisici sara’ limitato”. L’Aie rileva inoltre che l’attuale riequilibrio in corso sui mercati e’ legato soprattutto all’abbassamento della produzione americana di shale oil. “Dopo diversi mesi – si legge nel rapporto dell’Aie – prevediamo una crescita sostenuta della domanda di petrolio e un calo dell’offerta non Opec. Questo scenario sta prendendo forma e il mercato sembra avvicinarsi a un riequilibrio che dovrebbe avvenire nella seconda meta’ dell’anno”. I produttori americani di shale oil non partecipano al vertice di Doha. A marzo i paesi Opec hanno pompato 56,8 milioni di barili al giorno, pari a 180 mila barili al giorno in meno rispetto a febbraio e 690 mila barili in meno rispetto al marzo 2015. Nel 2016 l’Aie stima che i paesi non Opec diminuiranno la produzione di 710 mila barili al giorno di cui 480 mila barili negli Usa. Le stime sulla domanda mondiale nel 2016 resteranno invariate e l’ASie prevede una crescita di 1,2 milioni di barili al giorno a 95,9 milioni di barili. In pratica nel 2016 la crescita della domanda mondiale dovrebbe crescere leggermente meno rispetto a quella del 2015 che e’ stata di 1,8 milioni di barili al giorno. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.