TwitterFacebookGoogle+

Petrolio: chiude in calo sotto 40 dollari a New York

(AGI/AFP) – New York, 18 mar. – Il rally del petrolio si interrompe nel giorno delle ‘tre streghe’, che vede scadere contemporaneamente i future sugli indici, le opzioni sugli indici e le opzioni sulle azioni. La frenata e’ in parte legata ai realizzi successivi al forte recupero delle ultime sessioni, trainato dall’indebolimento del dollaro e dalla convocazione di un vertice tra i produttori a Doha il 17 aprile, che alimenta le speranze di un’intesa su un congelamento dei prezzi che risollevi le quotazioni. A spingere gli investitori a tornare a vendere sembra pero’ soprattutto l’aumento delle trivelle attive in Usa, il primo da meta’ dicembre dopo tre mesi di flessioni ininterrotte, certificato da Baker Hughes.
Dopo aver sfiorato quota 41 dollari nel prelistino, il light crude Wti chiude in calo di 76 cent a 39,44 dollari al barile. Il Brent di Londra perde 22 cent a 41,32 dollari al barile. (AGI)
Rme/Fra

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.