TwitterFacebookGoogle+

Petrolio in rialzo in Asia; Russia primo fornitore Cina

(AGI) – Singapore, 24 giu. – Prezzi del petrolio in lieve rialzo sui mercati asiatici. I contratti sul Wti con scadenza ad agosto guadagnano tre centesimi e raggiungono i 61,04 dollari al barile mentre il Brent del mare del Nors sale di cinque centesimi a 64,50 dollari al barile. Intanto emerge che da maggio Mosca e’ diventata il primo fornitore di petrolio di Pechino superando l’Arabia Saudita. Mosca, riferisce il Financial Times, ha mandato a Pechino 930.000 barili di greggio al giorno, segnando un’impennata del 21% rispetto ad aprile. Riad e’ scesa addirittura al terzo posto, superata anche dall’Angola. I sauditi hanno venduto 722.000 barili al giorno alla Cina, quasi il 43% in meno rispetto al mese precedente. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.