TwitterFacebookGoogle+

Petrolio: prezzi estendono rialzi su dichiarazioni Iran

(AGI) – New York, 17 feb. – Il prezzo del petrolio estende i rialzi sulla scia dell’appoggio offerto dall’Iran alla proposta russo-saudita di un congelamento della produzione ai livelli di gennaio in modo da risollevare i prezzi. Va sottolineato pero’ che il ministro del Petrolio di Teheran, Bijan Zanganeh, ha espresso il suo sostegno all’iniziativa senza specificare se intende frenare l’aumento della produzione nazionale pianificato in seguito al ritiro delle sanzioni occidentali.
Il light crude Wti di New York avanza di 1,46 dollari a 30,50 dollari al barile, il Brent di Londra sale di 1,87 dollari a 34,05 dollari al barile. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.