TwitterFacebookGoogle+

Poliziotto italiano scala l'Himalaya – Video

Roma – Un poliziotto è riuscito a raggiungere la sommità della sesta vetta più alta del mondo sull’Himalaya, senza ausilio di bombole di ossigeno. La polizia di Stato ne dà notizia oggi sull’account Facebook Agente Lisa. A cimentarsi nell’impresa l’assistente capo della polizia Eumir Martinelli, che ha raggiunto la sommità del monte Cho Oyu (8.201 metri), con una spedizione himalayana.

 

 

Martinelli, unico italiano e poliziotto in questa spedizione, ha toccato cima alle 13.15 del 30 settembre scorso nonostante le difficoltà di carattere ambientale dovute alle condizioni meteo avverse e alle bufere che si abbattevano all’improvviso sulla montagna. Oltre a lui solo altri 4 alpinisti stranieri hanno ottenuto, alle medesime condizioni, lo stesso risultato. L’assistente capo aveva partecipato 6 anni fa ad un’altra spedizione sull’Himalaya, ma le condizioni psico-fisiche non gli avevano permesso di raggiungere la sospirata cima. Martinelli ha centrato ora l’obiettivo. Il suo amore per la montagna lo ha portato a far parte del gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato dal 1997 al 1999, nella disciplina di sci alpino. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.