TwitterFacebookGoogle+

Pompei: Tac su calchi vittime rivela patologie e stili di vita – FOTO

(AGI) – Napoli, 29 set. – Per la prima volta una Tac multistrato e’ stata eseguita su alcuni calchi di vittime dell’eruzione del Vesuvio del 70 d.C. a Pompei. L’indagine, resa possibile da una apparecchiatura di ultima generazione messa a disposizione da Philips spa Healthcare, riguarda alcuni degli 86 calchi gia’ oggetto di un intervento di restauro ad agosto, quelli compatibili con l’apertura massima del bore di scansione della Tac da 16 strati modello Mx16 con un tubo radiogeno da 5.0 MHU (70 centimetri), apparecchio che puo’ effettuare scansioni volumetriche total body in soli 100 secondi. Al lavoro sui risultati archeologi e medici per individuare eta’, patologie mediche, abitudini alimentari e stili di vita dei pompeiani. Uno speciale software, con gli elementi forniti dalla Tac, elaborera’ ricostruzioni degli scheletri e delle arcate dentarie.

Guarda la galleria fotografica
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.