TwitterFacebookGoogle+

Pornostar cacciata dai neo-nazisti: “Ha fatto sesso con un nero”

Ina GrollLa pornostar Ina Groll viene dichiarata “persona non gradita” dai tedeschi di estrema destra per aver “fatto sesso con un nero”.

PORNOSTAR INA GROLL NEO NAZISTIGERMANIA – Ina Groll, questo il nome della simpatizzante del partito nazionalista Ndp, che è stata giudicata “persona non grata” dall’ organizzazione politica per aver avuto in passato rapporti sessuali con un uomo di colore, durante la realizzazione di un film hard.

La ventisettenne, prima di sposare gli ideali di estrema destra, era un’attrice di film porno, conosciuta come “Kitty Blair”. Ina però di recente aveva cercato di cancellare il suo passato e di ripulirsi, creando anche un nuovo profilo su Facebook e Twitter, ma alcuni membri del partito, scavando nel torbido, sono riusciti a trovare un video hard in cui l’avvenente ragazza aveva rapporti sessuali con un uomo di colore. Per Ina la carriera da porno star ormai era acqua passata, dal mese di novembre del 2013 aveva detto no a quella vita, e in un post dell’11 dicembre aveva scritto di non voler più scoprire il suo corpo, ma lottare contro la politica nemica del popolo.

Gli ideali nazionalisti di Ina ed il suo slogan “Anche il nazionalismo può essere sexy” l’avevano portata a diventare parte attiva nella campagna elettorale degli ultra nazionalisti dell’ Ndp. La ragazza bionda, bella e tatuata, vestita da Babbo Natale sexy, si era spesa per il suo partito, distribuendo volantini nel centro storico di Duisburg. Sui social networks aveva cominciato a diffondere le sue idee politiche, attaccando i rom e sinti, gli immigrati islamici, colpevoli di “isalmizzare la Germania”, e dichiarandosi a favore della pena di morte per i pedofili.

Alcuni giorni fa alcuni attivisti dell’Ndp sono venuti a conoscenza di questo video hard, in cui la ragazza faceva sesso con un uomo di colore. La notizia ha dato vita ad un accesso dibattito tra i neonazisti tedeschi e simpatizzanti dell’Ndp. La giovane è stata accusata di aver contribuito, con questo suo atto, alla mescolanza razziale. “Chi copula con un’altra razza davanti alla telecamera, e contribuisce perciò alla mescolanza razziale, non ha nulla a che fare con l’ideologia nazionale» è stata questa la dichiarazione pubblicata sulla pagina dell’organizzazione di estrema destra «Freies Netz». Vista la situazione, i dirigenti del partito hanno dovuto prendere una posizione in merito al caso di Ina, che è stata giudicata “persona non gradita”. La decisione finale sull’ espulsione della ragazza spetterebbe al consiglio federale, che fino ad ora non ha ancora espresso il suo voto.

http://news.you-ng.it/2014/03/30/pornostar-ina-groll-cacciata-neo-nazisti-sesso-con-un-nero/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.