TwitterFacebookGoogle+

Posa nuda dopo aver denunciato le molestie e su Aly Raisman piovono critiche 

Le sue parole graffianti in aula contro Larry Nassar, medico sportivo condannato per molestie contro più di 100 di ragazze, divennero un messaggio iconico di forza femminile. Ora la ginnasta ventitreenne Aly Raisman fa un’altra potente affermazione: indossando solo le sue parole.

La tre volte medaglia d’oro olimpica ha posato nuda per la rivista Sports Illustrated, con parole come “sopravvissuto”, “feroce”, “donne” e “ogni voce importa” scritte sul corpo.
Una frase sul fianco destro potrebbe servire come risposta preventiva alle inevitabili critiche: “Le donne non devono essere modeste per essere rispettate”.

La foto è stata anche postata sul profilo Instagram dell’atleta: “Le donne non devono essere modeste per essere rispettate– Vivi per te! Tutti dovrebbero sentirsi a proprio agio nell’esprimere se stessi, con qualunque cosa li rende felici. Le donne possono essere intelligenti, feroci, sexy, potenti, forti, difendere il cambiamento mentre indossano ciò che le fa sentire meglio. Il tempo in cui alle donne veniva insegnato a vergognarsi dei loro corpi è FINITO. Il corpo femminile è bellissimo e dovremmo essere tutti orgogliosi di chi siamo, dentro e fuori”.

 

 

Come era prevedibile il messaggio – soprattutto la sua espressione – non è piaciuto a tutti e sui social molte sono le voci critiche e qualcuno ha ricordato il servizio fotografico fatto per Sports Illustrated nel 2017 in cui compariva seminuda e in pose sexy. “Tanto per essere chiari” è stata la risposta della ginnasta “Solo perché una donna fa un servizio fotografico sexy o indossa un vestito sexy non dà a un uomo il diritto di farla vergognare o non di non crederle quando dice di avere subito abusi sessuali. E quando una donna si veste sexy non dà a un uomo il diritto di abusare sessualmente di lei. Mai” 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.