TwitterFacebookGoogle+

Potenza, “sei una peccatrice”. Il prete non assolve la madrina e per poco non salta il battesimo

BattesimoPOTENZA – Il prete assolve dai peccati solo il padrino e per poco non salta il battesimo. Succede in una chiesa di Potenza, in una freddissima giornata di inverno. Come prassi vuole, prima della cerimonia, padrino e madrina si vanno a confessare.

Ad entrare prima nel confessionale è lui. Ammette i suoi “peccati”, tra cui quello di convivere con la propria donna. Il prete storce il naso, ma poi lo assolve a patto che dica qualche preghiera.

Dopo tocca a lei, entra in confessionale e alla domanda: “Convivi?”, in tutta onestà risponde “Si”. Anche qui il prete ha da ridire, ma a differenza di quanto accaduto poco prima per il compagno, non la assolve e le impedisce di prendere la comunione. Nasce una piccola discussione, ma niente. Il prete è irremovibile. Non gli interessano le motivazioni e le presunte aperture della chiesa alle coppie di fatto. La madrina non potrà partecipare alla comunione.

Intanto la cerimonia sta per iniziare e per buona pace di tutti, padrino e madrina non dicono nulla di quanto accaduto poco prima in confessionale e a malincuore si presentano davanti l’altare. “Non pensavo la Chiesa fosse così sessista” – dice la donna poco più che trentenne. Sono davvero delusa e non credo che mi sposerò mai in chiesa. Io e il mio compagno abbiamo cominciato a convivere per necessità. Lavoriamo entrambi lontano da casa e per dividere le spese, abbiamo deciso di vivere sotto lo stesso tetto. Non mi sembra un grosso peccato e se per la Chiesa lo è – d’altronde solo per quanto mi riguarda – io credo di non riconoscermi più in questa istituzione. L’anno prossimo io e il mio compagno convoleremo a nozze, ma a questo punto il mio matrimonio lo celebrerò molto probabilmente su una spiaggia. Senza preti né necessità di confessare i miei “peccati”. E poi se si perdona un figlio ad una suora, non capisco perchè una convivenza possa fare ancora tanto scandalo. La Chiesa dovrebbe accogliere, non escludere”.

http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/cronaca/4686-potenza,-sei-una-peccatrice-il-prete-non-assolve-la-madrina-e-per-poco-non-salta-il-battesimo.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.