TwitterFacebookGoogle+

Potere e religione nel medioevo

Ricompense in Cielo e in Terra

La religione, nel Medioevo, aveva un ruolo centrale nella vita di ogni giorno degli individui, nelle regole sociali all’interno delle comunità e nei presupposti condivisi e spesso inconsapevoli della visione del mondo. Di per sé, questo grande potere derivava dalle due religioni principali, il Cristianesimo e l’Islam, che produssero entrambe, nel tempo, risultati positivi e negativi.

Nel mondo cristiano dell’epoca medievale, abati, vescovi e papi divennero presto dei leader politici potenti, mescolando l’influenza religiosa e Il potere temporale in modo da sfidare il potere laico e intentare infinite battaglie sul piano intellettuale come su quello militare.

Durante il Medioevo nacquero, quindi, nuovi e più austeri ordini monastici e proliferarono i movimenti religiosi, alcuni dei quali, a loro volta, diedero vita a ordini cavallereschi e religiosi, come quello dei Templari, che guidarono le Crociate per sottrarre Gerusalemme e la Palestina al controllo musulmano e diffondere ovunque il Cristianesimo.

Durante il tardo Medioevo, fu Istituita l’Inquisizione, per ordine del papa e per decreto reale, e la religione diventò un criterio di distinzione fra fedeltà e pericolosità politica.

Anche l’importante separazione fra Cristianesimo occidentale e orientale, fra il mondo romano e quello bizantino, portò con sé significative conseguenze politiche e teologiche. Nell’lslam medievale, le guide religiose e politiche spesso coincisero. All’inizio le comunità erano piccole e la visione unificata di obiettivi terreni e celesti probabilmente galvanizzò i musulmani nel loro fervore missionario.

Quando l’influenza della religione si diffuse, il mondo islamico si frammentò in aree geografiche distinte, i cui leader rivendicarono ciascuno il potere religioso sfidandosi gli uni con gli altri per conquistare ricchezze e territori. I musulmani combatterono per mantenere il controllo della Terra Santa esattamente come avevano fatto i crociati, che avevano percorso migliaia di chilometri per riconquistarla.

In “Il Mondo Medievale”, Milano, Italia, Aprile 2012, n. 1, estratti pp.23. Digitalizzati, adattato e illustrato per Leopoldo Costa

https://stravaganzastravaganza.blogspot.com/2017/10/potere-e-religione-nel-medioevo.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.