TwitterFacebookGoogle+

Precipitano dal Gran Sasso, morti due rocciatori

L’Aquila – Tragedia sul Gran Sasso: due rocciatori sono precipitati nel vuoto mentre scalavano la parete nord del monte Camicia, nei pressi del massiccio abruzzese. I corpi sono stati trovati ancora legati dal soccorso alpino. Le due vittime sono Roberto Iannilli, 60 anni di Ladispoli, vicino a Roma, e Luca D’Andrea, un 23 enne di Sulmona. Si tratta di due alpinisti esperti che erano partiti ieri per una arrampicata complessa, dovevano tornare in serata ma non hanno piu’ dato notizie a familiari ed amici. le pareti nord sono più impegnative perchè la rocci tende a sgertolarsi. Questa mattina alle 8.30 l’elicottero dei soccorsi ha avvistato i due corpi. Le salme sono state portate a Teramo, presso l’ospedale Mazzini. (AGI)

 
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.