TwitterFacebookGoogle+

Primo caso di virus Zika in E. Romagna, situazione sotto controllo

Bologna – “La vigilanza resta alta, i servizi sono attivati. La situazione, in Emilia-Romagna, e’ assolutamente sotto controllo”. Cosi’l’assessore regionale alle Politiche per la salute Sergio Venturi, dopo la conferma del primo caso in regione, a Rimini, di virus Zika. Il caso, accertato con analisi del sangue al Sant’Orsola di Bologna, riguarda un 30enne riminese di ritorno da Santo Domingo, che ha manifestato alcuni sintomi della malattia tra cui febbre alta, congiuntive e dolori articolari. Zika, ricorda la Regione Emilia Romagna, e’ trasmesso attraverso la puntura di zanzare infette del genere Aedes (principalmente Aedes aegypti, ma anche Aedes albopictus), le stesse in grado di trasmettere la Dengue e la Chikungunya. Aedes aegypti non e’ presente in Italia, mentre l’albopictus, nota anche come zanzara tigre, e’ molto diffusa nel Paese e oggetto in Emilia-Romagna, fin dal 2007, di un intenso Piano di sorveglianza e controllo. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.