TwitterFacebookGoogle+

Primo ciak per 'Confinati a Ponza', incontro/scontro Nenni-Mussolini

Roma – Al via le riprese ‘Confinati a Ponza’, cortometraggio che segna l’esordio alla regia di Francesco Maria Cordella tratto dall’omonimo testo teatrale di Alberto Gentili. Prodotto da Francesco Dainotti per la Gekon Productions con il sostegno della Fondazione Nenni, il film racconta dell’incontro/scontro tra Pietro Nenni e Benito Mussolini a Ponza nel 1943. Il primo, interpretato da Peppino Mazzotta, e’ da due mesi imprigionato sull’isola pontina mentre il Duce (interpretato dallo stesso regista Francesco Maria Cordella) vi arriva dopo essere stato sfiduciato dal Gran consiglio e sostituito dal maresciallo Badoglio per volonta’ del Re Vittorio Emanuele III che, con l’inganno, lo fa trasportare a Ponza e lo fa arrestare. L’incontro fra i due a Ponza – che nella realta’ non e’ mai avvenuto – altro non e’ che il pretesto per mettere in scena i conflitti interiori che animano i due personaggi. Uno, Mussolini, troppo legato alla sua figura dittatoriale che non gli permette di redimersi neanche all’ultimo; l’altro, Nenni, fortemente ancorato ai suoi ideali socialisti e democratici per cui e’ disposto a sopportare anche il lacerante dolore per la perdita della figlia Vittoria, morta ad Auschwitz e per cui Nenni non ha chiesto l’aiuto a Mussolini, nonostante il loro legame passato. Centrali i ruoli femminili affidati a Debora Caprioglio nei panni di Linda e a Carmen Di Marzo nei panni di Luisa. Nel cast figurano anche i nomi di Antonella Piccolo e del produttore Francesco Dainotti nel ruolo di Tito Zanoboni. .

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.