TwitterFacebookGoogle+

Prince forse ucciso da pillole contraffatte

New York – Potrebbero essere state delle pillole contraffatte ad uccidere la leggenda del pop, Prince, a soli 57 anni. Gli investigatori hanno rinvenuto nella sua abitazione a Paisley Park, vicino Minneapolis, dove e’ stato trovato morto lo scorso 21 aprile, pillole contenenti Fentanyl, un oppioide sintetico 50 volte piu’ potente dell’eroina, in una confezione di Aleve, falsamente descritte come banali antidolorifici.

L’autopsia aveva accertato che la morte di Prince e’ stata provocata da un’overdose di Fentanyl. In un rapporto diffuso il mese scorso, la Drug Enforcement Administration americana, ha sottolineato come negli Usa le morti provocate dal Fentanyl abbiano toccato il picco dal 1959. (AGI) Ril

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.