TwitterFacebookGoogle+

Prostituzione: minorenni 'venduti' sul web, tre arresti ad Aosta

Minorenni adescati sul web venivano indotti a prostituirsi ad Aosta, dove la polizia di Stato ha arrestato tre dei clienti. Sono accusati induzione e sfruttamento della prostituzione minorile. L’indagine, iniziata nel 2017 e condotta anche attraverso strumenti informatici e telematici, ha ricostruito l’esistenza di una rete di prostituzione minorile, approfittando della quale i tre arrestati hanno ripetutamente compiuto atti sessuali con giovani non ancora diciottenni, secondo l’accusa nella piena consapevolezza della loro eta’. Gli incontri venivano concordato tramite annunci on line su siti web e i minori ricevevano per le loro prestazioni sessuali dai 50 ai 200 euro.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.