TwitterFacebookGoogle+

Protesta dei residenti del campo rom sgomberato

 

Un centinaio di residenti del campo rom Roman River, in zona Tiberina a Roma, tra cui decine di bambini, dopo essere stati sgomberati dalla struttura ora staziona di fronte al cancello dell’insediamento. Hanno portato fuori dalla struttura materassi, frigoriferi, sedie e altro mobilio e protestano contro le soluzioni alloggiative proposte dal Campidoglio, che prevederebbero la separazione dei nuclei familiari con donne e bambini in alcune strutture e uomini ricoverati altrove. Sul portone del camping lo striscione ‘Virginia Raggi lascia in pace le nostre famiglie’. Diverse famiglie hanno abbandonato volontariamente il campo, altre 10 persone, oltre alle 14 delle scorse settimane, avrebbero accettato la proposta di rimpatrio nei Paesi di origine. Buona parte dei residenti, circa 150, è ormai fuori dall’insediamento.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.