TwitterFacebookGoogle+

Provolo, il Ministero al M5S: “Don Corradi ha chiesto il cambio di cittadinanza”

La deputata del Movimento 5 Stelle, Francesca Businarolo, torna sul caso del sacerdote veronese arrestato in Argentina e sulle denunce presentate dagli ex alunni della struttura per gli abusi che si sarebbero verificati tra il 1955 e il 1984“

È la deputata del Movimento 5 Stelle Francesca Businarolo a ritornare sui casi dell’arresto di don Nicola Corradi, il sacerdote dell’Istituto Provolo fermato in Argentina nel 2016, e i presunti abusi denunciati da alcuni ex allievi dell’istituto per sordomuti, che sarebbero avvenuti a Verona tra il 1955 e il 1984.
L’esponente del M5S riprende proprio la denuncia degli ex alunni, che collega il sacerdote veronese agli episodi che si sarebbero verificati nella struttura scaligera, alla quale ha fatto seguito da parte della procura di Verona l’apertura di un’inchiesta, in cui legge come “si addebiterebbe alla Curia veronese la violazione del dovere di vigilanza e l’omissione dei nominativi dei sacerdoti interessati dagli episodi, tra cui quello di don N.C.”.

Businarolo ha presentato sull’argomento un’interrogazione al Ministero degli Esteri, dalla cui risposta ha appreso la notizia che lo stesso don Corradi avrebbe fatto richiesta di riottenere la cittadinanza italiana, concessagli a marzo in virtù di un accordo bilaterale tra i due Paesi.

Quella del Provolo è una ferita aperta – spiega Businarolo – ci sono troppe persone che non hanno ancora avuto una risposta su quanto accaduto. Il caso argentino ci ricorda che non possiamo fare finta che non sia successo nulla: anche se le vicende sono prescritte, e anche la maggioranza degli accusati è deceduta, è importante salvaguardare il diritto alla verità di quanti si dichiarano vittime. Sono lieta, da questo punto di vista, che il ministero abbia assicurato la piena volontà di collaborare con le istituzioni argentine e fare luce fino in fondo sulla vicenda.

5_10188 _ CAMERA – ITER ATTO

http://www.veronasera.it/cronaca/caso-provolo-ministero-francesca-businarolo-don-corradi-cittadinanza-12-dicembre-2017.html

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.