TwitterFacebookGoogle+

Putin, Xi, Obama: i grandi del mondo ad ascoltare il Papa all'Onu

(AGI) – Roma, 25 set. – Con l’intervento di Papa Francesco su ambiente, sviluppo sostenibile e difesa degli ultimi si apre oggi la plenaria di tre giorni della 70ma Assemblea generale dell’Onu. A Palazzo di Vetro sono riuniti 160 leader mondiali, peceduti dal lavoro dei delegati che sono gia’ riuniti. A conclusione dei lavori sara’ adottato il documento “L’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. Da lunedi’ poi i capi di Stato e di governo illustreranno la loro agenda. Attenzione particolare sara’ dedicata alla crisi siriana: e’ previsto un tavolo a tre dei ministri degli Esteri di Turchia, Usa e Russia, ai quali potrebbero aggiungersi in capi diplomatici di Iran e Arabia Saudita. A tal proposito uno dei protagonisti piu’ attesi e’ il presidente russo Vladimir Putin, al suo primo intervento in 10 anni. Il capo del Cremlino ha molte carte da giocare, dopo la mossa degli aiuti al regime di Assad contro l’Isis, potrebbe vestire il doppio ruolo di mediatore nel conflitto siriano e alleato contro i jihadisti, facendo scivolare in secondo piano la crisi ucraina, che lo ha allontanato dall’Occidente. Confermato l’incontro con Barack Obama. Il presidente americano arriva a New York dopo l’apertura di due nuove pagine di storia con Iran e Cuba, e deciso a spingere per un accordo sui cambiamenti climatici. Tra i leader che arrivano a palazzo di vetro in posizione di forza c’e’ sicuramente il presidente iraniano hassa Rohani, che, incassata la storica intesa sul nucleare, potrebbe giocarsi carte importanti nel conflitto siriano. Spicca invece l’assenza del premier britannico David Cameron, mentre il presidente cinese Xi Jinping e’ al suo primo discorso all’Assemblea. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu cerchera’ di rilanciare la soluzione dei due Stati e sottolineera’ ancora una volta la minaccia terroristica globale. L’intervento di Matteo Renzi sara’ incentrato sulla uguaglianza. I migranti e le guerre che scatenano l’ondata di profughi saranno sicuramente temi degli interventi dei leader europei. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.