TwitterFacebookGoogle+

Quarant'anni fa addio al Grande Timoniere

Pechino – La Cina si prepara a ricordare in sordina in queste ore Mao Zedong, scomparso quaranta anni fa poco dopo la mezzanotte tra il 9 e il 10 settembre 1976. Per le prossime ore non sono previste celebrazioni pubbliche, anche se la figura del Grande Timoniere riconosciuto ufficialmente come il fondatore della Cina moderna, e’ ancora popolare tra la gente. Negli ultimi giorni, scrive il quotidiano Global Times noto per i toni nazionalistici dei suoi editoriali, e’ aumentato il numero di visitatori che hanno reso omaggio alla salma di Mao nel mausoleo al centro di piazza Tian’anmen, a Pechino: molti di loro avevano tra i trenta e i cinquanta anni, un segnale che il mito di Mao esiste anche tra le nuove generazioni, che non hanno vissuto gli eccidi della Rivoluzione Culturale. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.