TwitterFacebookGoogle+

Quirinale, al via 'consultazioni' al Nazareno

(AGI) – Roma 26 gen. – Rush finale per arrivare all’individuazione del successore di Giorgio Napolitano. Matteo Renzi, affiancato dai cinque membri della ‘delegazione’ Pd (Guerini, Serracchiani, Orfini, Speranza, Zanda), ha aperto gli incontri a largo del Nazareno alle 9.30. Alle 19 tocchera’ a Forza Italia, poi a Sel. Dopo il giro di consultazioni il segretario del Pd vedra’ i gruppi (domani alle 8 i deputati, alle 9,30 i senatori) e anche Silvio Berlusconi – che dovrebbe tornare ad incontrare Angelino Alfano – riunira’ i suoi parlamentari. Dalle riunioni di oggi emerge la preferenza per un politico, “in modo molto chiaro abbiamo chiesto – ha spiegato il ministro dell’Interno – che il prossimo presidente della Repubblica sia un politico che abbia militato nelle istituzioni, abbia rapporti internazionali e sia un politico. Non e’ il momento per un tecnico al Quirinale”. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto – e’ chiudere fra la quarta e la quinta votazione. Puntiamo all’ace per evitare il doppio fallo, con la quinta che non vada bene”. Anche il ministro Stefania Giannini (Sc) e’ sullo stesso profilo, “c’e’ stato – ha detto al termine un confronto sui principi di merito per l’individuazione di un profilo alto, noi riteniamo che la figura di un politico sia una garanzia importante in tal senso”. “Abbiamo detto no a Renzi a Prodi e Amato”, ha riferito, invece, Matteo Salvini delle Lega che ha chiesto per il Colle un uomo indipendente. “Noi chiediamo un uomo di Stato autorevole e onesto”, e’ la posizione dell’Italia dei Valori con il segretario Ignazio Messina. “Il nuovo presidente della Repubblica “deve avere le caratteristiche” di Giuliano Amato, ha osservato Riccardo Nencini (Psi); “Sosterremo un nome autorevole capace di parlare al Paese e attento e sensibile alle istanze delle autonomie speciali e delle minoranze linguistiche”, si legge nella nota del gruppo delle Autonomie. In serata la delegazione del Pd incontrera’ i dieci fuoriusciti dai 5 stelle. Intanto proprio dal Movimento 5 stelle arrivano le prime indicazioni. Sono una ventina al momento le risposte arrivate dai parlamentari Pd alla lettera con cui ieri Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio chiedevano di ‘fare i nomi’ per il candidato al Colle. Su 6 risposte 4 indicano il nome di Romano Prodi. Intanto fonti del Nazareno stoppano le ricostruzioni di questa mattina: “Circolano sulle agenzie di stampa ricostruzioni del pensiero di Renzi che non corrispondono alla realta’, sia sul profilo del prossimo presidente della Repubblica, sia sulla durata della legislatura, sia sulle abitudini alimentari del premier”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.