TwitterFacebookGoogle+

Quirinale: asticella Pd a 570; FI-Ap verso bianca anche a quarta

(AGI) – Roma, 29 gen. – Il premier Matteo Renzi, riferiscono i suoi, ha lavorato a lungo sui numeri. L’asticella nel Pd e’ fissata per ora a 570, “nel segreto dell’urna possono esserci solo vendette personali, ma nessun giudizio politico contro la persona”, spiegano fonti parlamentari dem. Ma su Sergio Mattarella, a meno di cambi di posizioni dell’ultima ora, anche alla quarta non convergeranno FI e Area popolare. Dovrebbero sia gli azzurri che Ncd-Udc continuare a votare scheda bianca. “Renzi ha cercato di dividere il fronte, ma non c’e’ riuscito”, spiegano fonti di FI, “questa mattina hanno chiamato molti esponenti di Ncd. Vediamo se il Pd regge all’urto”. “Noi siamo riusciti a compattare di nuovo il centrodestra”, e’ il ragionamento che viene riferito. Anche l’area legata a Raffaele Fitto, qualora FI mantenesse il punto fermo, direbbe no a Mattarella, votando scheda bianca. Ora sara’ il Cavaliere ad illustrare l’orientamento del partito: “ma cosi’ hanno scelto di rompere il patto”, dice un altro parlamentare. No a Mattarella anche dalla Lega, mentre dai Cinque stelle potrebbero arrivare aperture dalla quarta. Per Mattarella, invece, c’e’ il si’ incondizionato di Sel. In ogni caso il presidente del Consiglio e’ stato chiaro: “Non ci sono altri candidati, si va avanti cosi’. “Questa sara’ una prova di maturita’”, ha spiegato il presidente del Consiglio ai grandi elettori del Pd chiedendo franchezza, “non possiamo fallire”. Il segretario ha chiesto unita’ al partito, “perche’ serve un candidato che sappia anche dire no e che non sia scelto per esigenze di parte”. Berlusconi questa mattina avrebbe manifestato alcune perplessita’, pur non nascondendo l’irritazione per il metodo scelto dal Capo del governo. Ma sia Ncd, che i ‘big’ azzurri (e dicono anche ambienti legati alle aziende di famiglia) hanno sostenuto la linea ribadita ieri sera agli ambasciatori di largo del Nazareno. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.