TwitterFacebookGoogle+

Raggi assediata,Grillo pressa su Olimpiadi

Roma – La sindaca di Roma, Virginia Raggi, resta sotto assedio. Al problema del nuovo assessore al Bilancio dopo lo stop alla nomina dell’ex magistrato contabile Raffaele De Dominicis perche’ non compatibile con il codice M5S, si aggiunge oggi il nodo della candidatura della Capitale alle Olimpiadi del 2024. A porre la questione il blog di Beppe Grillo con un post di Elio Lannutti di Adusbef: “Se le Olimpiadi o i mondiali, possono essere funzionali alle classi politiche ed economiche per appagare il delirio di onnipotenza di immarcescibili saltimbanchi e molti affari per gli imprenditori, i Giochi spesso vengono utilizzati per ipotecare il futuro dei giovani gonfiati di debiti e come potenti armi di distrazione di massa”. Nel post si chiede se Roma, che “non si e’ ancora ripresa dai mondiali di Nuoto del 2009 (con un deficit di 9 milioni di euro),che ha lasciato debiti e macerie ancora tutte da smaltire, dopo l’inchiesta dei magistrati sui ‘grandi eventi’ e le ‘cricche degli appalti'” ha “veramente bisogno delle Olimpiadi”.

Grillo “media oppio dei popoli, coprono il fallimento di Renzi”

Grillo smentisce poi le notizie di stampa e conferma la sua fiducia nella sindaca: “Mai detto che ‘Virginia mi sembra pazza’”. Sulla candidatura olimpica la Raggi tace ma annuncia una conferenza stampa per i prossimi giorni. Dal Pd arriva la replica di Andrea Marcucci, presidente della commissione Cultura del Senato dove l’audizione della Raggi e’ in programma per martedi’ prossimo:”I romani – dice Marcucci- hanno eletto Virginia Raggi, non Beppe Grillo. Aspettiamo dal sindaco di Roma la decisione sulla candidatura di Roma 2024. Spero ancora in una risposta non autolesionistica”. Il presidente del Pd, Matteo Orfini, e’ secco: “Di Battista dice che i loro no a Roma faranno tremare il potere. Vorrei sommessamente ricordargli che al potere a Roma ci sono loro”. A meta’ mattinata Raggi e’ arrivata nel suo ufficio in Campidoglio, dove ha convocato una seduta della giunta.

Oltre ai provvedimenti all’ordine del giorno, tra i quali dovrebbe esserci una delibera riguardante Atac, la sindaca dovrebbe informare i suoi assessori sugli ultimi sviluppi relativi alla squadra di governo, e in particolare alla mancata nomina di De Dominicis. Sul mai insediato assessore al Bilancio il Campidoglio, si apprende a Piazzale Clodio, ha chiesto informazioni alla Procura di Roma che lo ha indagato per abuso d’uffisio. Arriva frattanto una precisazione dell’avvocato Piremilio Sammarco, da alcuni indicato come il suo sponsor: “Il sottoscritto non conosce ne’ ha avuto rapporti di tipo personale e professionale con il dottor Raffaele De Dominicis”, che “non e’ e non e’ mai stato cliente presso lo studio di cui sono titolare ne’ e’ o e” mai stato cliente presso lo studio di mio fratello Alessandro, penalista”. L’assessore all’Ambiente Paola Muraro, anche le indagata, scrive su Facebook: “Resto al lavoro al servizio dei cittadini”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.