TwitterFacebookGoogle+

Raggi attacca i giornalisti "mi fate pena"

Roma – Dopo le polemiche sulla sua scorta, la sindaca di Roma Virginia Raggi si scaglia contro cronisti e fotoreporter che ‘presidiano’ la sua abitazione. Sul suo profilo Facebook personale posta una loro foto e scrive: “Buongiorno a quei poveri giornalisti che aspettano ore e ore sotto casa mia… Cosa vi hanno ordinato di ‘catturare’ oggi? Un dito nel naso, i capelli fuori posto, mio figlio che magari fa i capricci per dire che sono una madre snaturata?”. Raggi attacca: “Mi fate un po’ pena a dir la verita’: tutta la vostra vita passata ad aspettare che qualcuno ‘inciampi’… Forse siamo gia’ al giornalismo 3.0?”. Poi insiste sull’ironia: “Ad ogni modo, se faccio presto, oggi buttero’ l’immondizia: state pronti! Sia mai sbagli bidone, potete vincere il Pulitzer!”.

In un post successivo, la sindaco pubblica un video mentre esce di casa assediata dai fotografi, e riferisce le parole di un fotografo dopo il primo post su Facebook, secondo il quale “‘c’e’ gente che ci odia! E’ contenta sindaco? E’ contenta?’ Beh… Se pubblicare una foto di voi sotto casa puo’ portare a tanto, forse non e’ solo ‘merito’ mio”, commenta Raggi, continuando: “E immaginate cosa potrebbe accadere se pubblicassi il video del buongiorno quotidiano! La trasparenza e’ anche questa: che le persone sappiano come fate vivere non tanto me, ma mio figlio (che non ha alcuna responsabilita’ in questa follia che state creando)”.

La prima cittadina conclude con un ‘P.s.’: “Ho un’altro video di giornalisti che scattano foto mentre porto Matteo al centro estivo e mentre esco dal centro estivo… Facciamo che e’ come se l’avessi pubblicato?”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.