TwitterFacebookGoogle+

Raggi cerca sostituti "diamo fastidio a poteri forti"

Roma – Il giorno dopo la bufera che ha colpito la giunta pentastellata e la raffica di dimissioni, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, e’ gia’ al lavoro per scegliere i sostituti di Carla Raineri e Marcello Minenna: la prima cittadina sta individuando i possibili candidati. La prima fumata bianca ha riguardato l’amministratore unico dell’Atac, l’azienda dei trasporti della capitale: sarà Manuel Fantasia, ingegnere nucleare ed esperto di trasporti con esperienza internazionale. Il suo nome è stato individuato dal Campidoglio per sostituire Armando Brandolese che si è dimesso assieme all’ex dg Marco Rettingheri. Classe 1953, nato in Venezuela, Fantasia e’ stato scelto dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, e dall’assessore capitolino ai Trasporti Linda Meleo. Tra le sue precedenti esperienze, ha ricoperto ruoli manageriali in Almaviva, Tele Sistemi Ferroviari, Italsiel/Finsiel. Il nuovo amministratore unico di Atac e’ anche socio fondatore e presidente di “The Italian Conflict Management Institute”, nonche’ vicepresidente dell’area Mediazione di Confassociazioni.

Raggi: “Diamo fastidio ai poteri forti” – “Queste dimissioni non ci spaventano, diamo fastidio ai poteri forti ma siamo uniti e determinati”, ha detto il sindaco di Roma, rivolgendosi ai suoi assessori durante la seduta della giunta capitolina. In apertura della quale Raggi ha fatto una breve valutazione della crisi scoppiata ieri in Campidoglio, legata alle serie di dimissioni arrivate durante la giornata, per poi affermare: “Siamo determinati a lavorare per il bene della citta’” e “stiamo valutando personalita’ di altissimo rilievo e caratura che possano far parte della squadra. Gia’ oggi dovremmo dare un primo segnale”. 

È invece saltato il blitz del leader M5S Beppe Grillo che era atteso lunedì a Roma per affrontare insieme al Direttorio il caso della crisi della giunta, determinata dalle dimissioni del capo di gabinetto, dell’assessore al Bilancio e dei vertici di Ama e Atac. 

Capo staff e Bilancio, posti chiave subito “spine”

(Il sindaco di Roma Virginia Raggi e il capo di gabinetto di Roma Capitale, Carla Raineri)

Manca legalita’ nell’amministrazione di Roma? “Diciamo che un magistrato se ne va…”, ha detto ai cronisti l’ex capo di gabinetto, Carla Raineri, arrivando in Campidoglio e prima di ribadire che le sue dimissioni sono arrivate “prima della revoca, che non e’ ancora intervenuta. Non incontrero’ il sindaco, sono venuta soltanto a prendere le mie cose. Quando arrivero’ a Milano scrivero’ le ragioni per cui ho preso questa decisione”. 

Sale, nel frattempo, la temperatura della polemica politica. “Dopo la tempesta di ieri – posta su facebook Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia – i grillini, ancora tramortiti, stamattina dicono che studieranno i curricula e selezioneranno i migliori per sostituire i big dimissionari. La stessa identica cosa che avevano detto due mesi e mezzo fa. E sappiamo come e’ andata a finire…”. “Ieri – ricorda il senatore pd Stefano Esposito – Rettighieri e’ intervenuto in conferenza stampa per spiegare le ragioni delle sue dimissioni dall’Atac, denunciando pressioni politiche subite dall’assessore Meleo. Siamo davanti a un comportamento scorretto e molto grave per chi, come il M5S, ha fatto della trasparenza e dell’onesta’ la propria bandiera”. (AGI)

Pressing di Renzi sulle Olimpiadi “Se la Raggi non firma, Roma è fuori”

(AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.