TwitterFacebookGoogle+

Rai: Alfano, Dg non puo' guadagnare 6 volte piu' del premier

Roma, – “Il direttore generale non puo’ guadagnare sei volte piu’ del presidente del Consiglio”. Interviene cosi’ Angelino Alfano sulla querelle stipendi Rai. I telespettatori, aggiunge il leader Ap, “preferiscono i giornalisti che sono gia’ pagati con il canone piuttosto che le trasmissioni condotte da un giornalisti dell’Espresso o di Repubblica che si rivelano magari dei flop”.

Alfano ha anche annunciato che Area popolare non votera’ mai la legalizzazione della cannabis. il cui testo è approdato in aula. “La legalizzazione non la voteremo mai. E sarebbe un grave problema se il Pd andasse avanti cercando alleanze strane o trasversali”, osserva. E’ un “colossale errore”, aggiunge. “Noi siamo una forza molto innovatrice sui programmi ma riteniamo che qualcosa sia da conservare”, osserva e cita l’esempio delle unioni civili, provvedimento sul quale i centristi si sono opposti alle adozioni gay e alla parificazione con la famiglia tradizionale.

Sulla leadership del centrodestra Alfano insiste sulla necessita’ di primarie e a Parisi dice “potrei mostrare le mie cicatrici”, riferendosi a quanto accaduto nel 2012: “Avevamo detto che avremmo fatto le primarie, e poi non le abbiamo fatte. Non ce l’ho con Berlusconi che si e’ ricandidato ma potevamo risparmiarci tutto il balletto degli annunci”, ricorda. A Stefano Parisi, che stima, come non manca di sottolineare, Alfano consiglia allora, “se ha l’ambizione” di correre per la leadership, “di mettersi in gioco insieme ad altri che hanno la stessa ambizione” e di correre per le primarie. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.