TwitterFacebookGoogle+

Rame uccide batteri resistenti meglio degli antibiotici

Roma – Superfici di contatto, come per esempio le maniglie delle porte a base di rame, sono un ottimo ostacolo per la diffusione delle infezioni da Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (Mrsa). Lo sostiene una nuova ricerca presso l’Università di Southampton che dimostra che il rame puo’ distruggere la diffusione della Mrsa. La ricerca, pubblicata sulla rivista Applied and Environmental Microbiology, dimostra infatti che le superfici a base di rame sono praticamente una difesa insuperabile per i batteri che vengono uccisi dagli ioni rilasciati dal metallo. Al contrario le superfici in acciaio permettono la sopravvivenza dei batteri per diverse ore, garantendo cosi’ il ciclo di trasmissione delle infezioni per mezzo del contatto. Bill Keevil, uno degli autori della ricerca ha spiegato che “e ‘importante capire il meccanismo di efficacia antimicrobica del rame, perche’ i microrganismi hanno evoluto resistenza ai disinfettanti e antibiotici”. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.