TwitterFacebookGoogle+

Razzismo al contrario: la nuova miss Finlandia ha vinto solo perché è nera

Inizierò quest’articolo nel modo più sincero possibile: adoro le donne nere (la definizione “di colore” è stupida e politicamente corretta, dunque non intendo utilizzarla), anzi vi dico che per me le donne più belle al mondo sono le mediterranee e le mulatte. Chiaramente sono gusti personali ed ognuno è libero di pensarla come vuole. Ciò nonostante, dopo aver visto le foto della nuova vincitrice del concorso di “Miss Finlandia” e delle altre finaliste, mi sono subito detto che la seconda e la terza classificata erano decisamente più belle. Eppure ha vinto proprio lei, Sephora Ikalaba, una giovane migrante originaria della Nigeria.

Non ci girerò troppo interno, sarò diretto: secondo me la sua vittoria ha tutto un sapore politico. Si voleva dare un messaggio chiaro al popolo, vale a dire che le etnie non esistono più e che ormai dobbiamo rassegnarci al polpettone multiculturale. La vittoria di Ikalaba è una specie di razzismo al contrario: sei bianca e finlandese? Allora non puoi vincere. Un’autentica follia che, però, non è stata accettata dal popolo, che, infatti, si è ribellato utilizzando il web come strumento per dire la sua. E così questa ragazza si ritrova al centro di una polemica senza aver meritato nemmeno di finirci. Tutto merito dei mondialisti, che stanno cercando di imporci a forza un modello multiculturale rifiutato nettamente dai popoli.

P.s. Se Sephora fosse stata più bella delle altre, avrebbe meritato di vincere e non avrei avuto problemi a dirlo.

Razzismo al contrario: la nuova miss Finlandia ha vinto solo perché è nera

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.