TwitterFacebookGoogle+

Record per lo spumante italiano, stasera salteranno 220 milioni di tappi

(AGI) – Roma, 31 dic. – E’ record storico per lo spumante italiano con oltre 220 milioni di tappi che salteranno tra Italia ed estero per le feste di fine anno. E’ quanto stima la Coldiretti sottolineando che si tratta di un risultato frutto del boom all’estero dove per le sole festivita’ di fine anno salgono a 170 milioni le bottiglie di spumante stappate, il 24% in piu’. Nel nostro Paese invece si stima che salteranno poco meno di 50 milioni di tappi di spumante made in Italy per un valore al consumo intorno a 420 milioni di euro. L’89% degli italiani non rinuncia allo spumante mentre – sempre secondo la Coldiretti – appena il 14% sceglie lo champagne per un totale di 2,4 milioni di pezzi, compresi i regali. Si tratta di una spesa “sostanzialmente stabile in linea con quanto avvenuto durante l’anno con una produzione italiana di circa 450 milioni di bottiglie di spumante, delle quali circa il 95% con il metodo Charmat e il resto con il metodo classico che differisce perche’ la fermentazione non avviene in autoclave, ma in bottiglia e comporta una lavorazione che puo’ durare fino a tre anni con un prezzo finale piu’ elevato”. Dopo spumante e panettone, sul podio dei prodotti irrinunciabili delle feste di fine anno sale sorprendentemente – sottolinea la Coldiretti – il cotechino o lo zampone che viene gustato a tavola da 3 italiani su quattro (73%), spesso in accoppiata con le lenticchie (78%). L’interesse verso i cibi della tradizione popolare segna un capodanno 2015 particolarmente casalingo con quasi 2 italiani su tre (64%) che consumeranno a casa il cenone di fine anno, divisi tra chi preferisce organizzare nella propria abitazione (34%) e chi e’ stato invitato da amici o parenti (30%). Il risultato – conclude la Coldiretti – e’ una spesa media per la tavola di 76 euro a famiglia. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.