TwitterFacebookGoogle+

Regeni: Gentiloni, cooperazione Egitto diventi piu'seria

(AGI) – Houston, 2 mar. – “Abbiamo chiesto al governo egiziano di cooperare, abbiamo un team di investigatori in Egitto. Speriamo che la cooperazione, che per il momento e’ molto limitata, diventi piu’ seria”. Cosi il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, rispondendo sul caso di Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano torturato e ucciso in Egitto. “Noi sentiamo il dovere, non solo nei confronti della sua famiglia ma anche per la dignita’ del nostro paese, di scoprire la verita’ e individuare i responsabli”, ha sottolineato il ministro durante il suo intervento al Council on Foreign Relations di New York. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.