TwitterFacebookGoogle+

Renzi a Napoli, tensione davanti al San Carlo

(AGI) – Napoli, 12 set. – Tafferugli a Napoli davanti al San Carlo dove un gruppo di attivisti di Insurgencia ha tentato di sfondare il cordone di polizia nella galleria Umberto I, con la conseguente reazione delle forze dell’ordine e le manganellate da parte degli agenti. Il tentativo dei manifestanti di arrivare a ridosso del San Carlo e’ stato attuato da una ventina di persone. La polizia ha pero’ subito risposto. Al momento la piazza e’ tranquilla. Il teatro e’ ‘blindato’, con le strade di accesso presidiate da agenti in tenuta antisommossa, carabinieri e camionette Al San Carlo e’ atteso Matteo Renzi per un recital del tenore Jonas Kaufmann. Oltre al premier e’ prevista la partecipazione del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, di quello dell’Istruzione, Stefania Giannini, e di quello della Cultura, Dario Franceschini.

Renzi: antagonisti non ci impauriscono. Solidarieta’ ad agenti – “Antagonisti e centri sociali che contestano fuori ricorrendo anche alla violenza non ci impauriscono: la mia affettuosa solidarieta’ alle forze dell’ordine”, scrive su Facebook il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, raccontando la giornata trascorsa in Campania.  “A Battipaglia ho visitato la Prysmian, azienda leader nel mondo nei cavi e nella fibra ottica: l’Italia e’ innovazione, non solo passato. A San Tammaro (Caserta) abbiamo inaugurato la nuova scuola perche’ e’ dalla scuola che riparte il nostro Paese e mai nessun governo ha investito nell’edilizia scolastica come abbiamo fatto in questi due anni. Poi siamo stati alla Reggia di Carditello, meraviglia straordinaria che puo’ costituire un polo attrattivo splendido a 15 km dalla Reggia di Caserta. E adesso – conclude il premier – il Teatro San Carlo a Napoli. C’e’ un sud bellissimo che ha voglia di farcela. Ce la fara’, ce la faremo tutti insieme. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.