TwitterFacebookGoogle+

Renzi a Palermo, contestazioni e tensioni

Palermo – L’arrivo di Matteo Renzi a Palermo per l’inaugurazione dell’anno accademico dell’università ha creato qualche momento di tensione. Un gruppo di studenti e lavoratori hanno dato luogo ad una manifestazione di protesta nei pressi del Teatro Massimo, dove si svolge la cerimonia. Il corteo è stato tenuto a distanza dalle forze dell’ordine che hanno impedito che si avvicinasse troppo al luogo dell’evento. Sono scesi in piazza studenti medi, universitari, professori e lavoratori che hanno contestato “la passerella che prova a nascondere le miserie del sistema formativo e del mercato del lavoro”.

Il premier appena arrivato ha salutato le autorità politiche presenti, il rettore, i docenti, gli studenti, ma soprattutto “il docente più illustre di questa università, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella“. Renzi ha iniziato così il suo intervento di fronte alla platea del Teatro Massimo. 

 

Due giorni in Sicilia tra Palermo, Trapani, Messina e la Taormina del G7. Vi piace il logo? pic.twitter.com/IaqC5XQNqm

— Matteo Renzi (@matteorenzi) 21 ottobre 2016

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.