TwitterFacebookGoogle+

Renzi a Teheran. Rohani "Italia ha un posto speciale qui"

Teheran – Le relazioni ‘speciali’ tra l’Italia e l’Iran, le “tante potenzialita’ aperte” in campo economico, la battaglia all’Isis: sono stati alcuni dei temi al centro dell’incontro, a Teheran, tra Matteo Renzi e Hassan Rohani. Primo capo di governo Ue a visitare il regime degli ayatollah dopo l’accordo sul nucleare, Renzi ha osservato che “la fine delle sanzioni e’ un passaggio storico non solo per l’Iran ma per tutta la regione e per tutta l’Europa”. “Per me e’ un onore essere a Teheran. Siamo impegnati affinche’ lo sforzo della comunita’ internazionale sia accompagnato dalla reciproca fiducia e dalla immediata ripartenza dei rapporti economici per dare un messaggio che qualcosa si e’ mosso”. “L’Italia ha un posto speciale qui, le sue aziende e la sua industria sono apprezzate”, ha sottolineato il presidente iraniano nella conferenza stampa congiunta dopo il faccia a faccia. “L’Italia e’ in prima linea tra i Paesi dell’Ue che vogliono sviluppare relazioni con l’Iran”, ha aggiunto il capo della Repubblica islamica.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.