TwitterFacebookGoogle+

Renzi, allo studio 80 euro a pensioni minime

Roma – “Non abbiamo ancora alzato le pensioni minime perche’ e’ difficile. In questo momento abbiamo dato precedenza al ceto medio, allo studio c’e’ comunque l’ipotesi di allargare gli ottanta euro a chi prende la pensione minima”. Lo ha annunciato il presidente del consiglio Matteo Renzi nella diretta #matteorisponde.

“Il ricalcolo delle pensioni con il contributivo lo facciamo, ma non possiamo ammazzare chi va in pensione con il retributivo”, ha quindi agigunto il premier. “Io ho interesse verso il sistema contributivo, ma non possiamo tagliare le gambe a gente che ha maturato legittime aspettative. Dobbiamo trovare un punto di equilibrio, ci stiamo lavorando”.

“’80 euro a pensioni minime’. Renzi vende tappeti anche su social. Irresponsabile. Pensi a manovra da 40-50mld che dovra’ fare in autunno”, commenta su Twitter Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.