TwitterFacebookGoogle+

Renzi, con Obama abbiamo parlato di Europa

Washington – “L’elemento chiave è l’Europa: il tema della speranza contro l’odio, della crescita contro l’austerity. Sono stati questi i temi chiave”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, commentando la visita si Stato alla Casa Bianca, l’ultima di Barack Obama alla presidenza.

Con Obama, “siamo totalmente d’accordo: la crescita e non l’austerity, questa è la chiave per immaginare il futuro del nostro continente. Non è facile ma è ciò che serve”, ha insistito Renzi. “Come Obama ha fatto e detto più volte, cerchiamo di dare una speranza, di raccontare una prospettiva. Questo è un punto fondamentale – ha proseguito – che chiama innanzitutto in causa gli ideali europei, la battaglia contro i populismi e più in generale il desiderio di affermare un modello di fare politica diverso dal passato.

Gli Stati Uniti e l’Italia sono totalmente sulla stessa linea su questo”. L’Europa che sta andando su Marte, ha osservato il premier riferendosi alla missione dell’Agenzia Spaziale Europea, “deve andare anche nelle periferie, deve andare nelle sacche di sofferenza sociale che ci sono. E in questa realta – ha avvertito – è inutile continuare con una politica di austerity che ha già fatto danni”. Non si tratta di una battaglia solitaria per l’Italia. “Qui non ci sono i Don Chisciotte che lottano contro i mulini a vento, c’è una visione del mondo che impone all’Europa di essere più attenta: dalla questione immigrazione a innovazione e ricerca. Su questa linea penso ci sia il pieno sostegno anche dell’amministrazione del presidente Obama”.

La visita del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, alla Casa Bianca “è andata molto bene”. Lo ha sottolineato il premier parlando con i giornalisti nell’ambasciata d ‘Italia a Washington. “La visita – ha detto Renzi – ha avuto un grande risultato, dal punto di vista del rapporto personale, che è stato costruito in questi anni, e dei singoli dossier”. Il premier ha sottolineato come nel rapporto tra lui e Obama abbia “inciso moltissimo il lavoro istituzionale in Afghanistan e su tutti gli altri dossier”.

“Obama è stato un grande presidente che ha segnato la storia”, ha rimarcato Renzi. “Penso che la storia sarà gentile con chi come lui – ha insistito – ha avuto la forza di cambiare alcuni punti fondamentali, a partire dalla sanità e a proseguire con i diritti, continuando con l’ambiente e l’energia. Obama è stato un grande presidente”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.