TwitterFacebookGoogle+

Renzi "dolore ma Italia non arretra di fronte alla follia"

Roma – Oggi l’Italia “tutta insieme unita dia un messaggio di dolore e compassione”, ma “abbiamo il dovere di rispondere con ancora più determinazione per la difesa dei nostri valori”. Lo dice il premier, Matteo Renzi a palazzo Chigi. “Non abbiamo nessuna intenzione di darla vinta a chi pensa che la distruzione dei nostri valori sia l’obiettivo al quale consacrare la propria esistenza – ha insistito – l’Italia non arretra davanti alla follia di chi vuole disintegrare la vita quotidiana. Gli italiani sono colpiti ma non piegati”. “Noi siamo più forti e da questo punto di vita insieme agli altri paesi della comunità internazionale che sono stati colpiti, continueremo la nostra lotta perché tutti uniti possiamo affermare un’idea di civiltà che è diversa da quella che purtroppo abbiamo visto questa notte in Bangladesh”. I terroristi, ha continuato Renzi nel suo ragionamento, “vogliono strappare la quotidianità della nostra vita, abbiamo il dovere di rispondere con alcora più decisione e determinazione i difesa dei nostri valori di cui siamo fieri. I nostri valori sono più forti delle loro follie”.

E riguardo alle informazioni sul coinvolgimento di cittadini italiani nella strage “sarà resa pubblica dopo che le famiglie con le quali siamo in contatto da ieri sera, avranno avuto notizie ufficiali”, ha poi aggiunto il pemier. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.