TwitterFacebookGoogle+

Renzi, è il terzo Consiglio in un mese. Non va bene

Roma- “E’ giusto cercare di fare l’accordo con la Turchia ma non a tutti i costi. Ci sono dei principi fondamentali, a partire dai diritti umani e della libertà di stampa che sono valori fondanti del nostro continente”. Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi durante le comunicazioni alla Camera sul Consiglio europeo. Renzi ha rivendicato la coerenza dell’Italia nei confronti del percorso di avvicinamento della Turchia all’Europa: “L’Italia si è sempre presentata con una voce uguale, sia che ci fosse un governo di centrosinistra che di centrodestra. Non altrettanto si può dire per altri paesi, che frettolosamente hanno interroto il cammino e ora lo vogliono riprendere”. “Il Consiglio Europeo si riunisce di nuovo per la terza volta in un mese, e questo è il segnale che qualcosa non va – ha sottolineato il premier – innanzitutto nel metodo prima che nel merito. Il Consiglio europeo è convocato per prendere delle decisioni che ahime’ non vengono eseguite”, gli hotspot sono stati allestiti ma il processo di ricollocazione dei migranti non viene attuato. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.