TwitterFacebookGoogle+

Renzi, Lampedusa e la lezione all'Ue "impariamo a restare umani"

Lampedusa – Frontiera e cuore dell’Europa, centro dell’Italia e, soprattutto, esempio di come anche di fronte ad emergenze come quella dei migranti si possa rimanere umani. Matteo Renzi sceglie Lampedusa per festeggiare i 59 anni dei Trattati istitutivi della comunita’ europea. Una scelta simbolica visto che e’ questa piccola isola nel Mediterraneo a dare lezioni di accoglienza e integrazione ormai da anni. Un esempio tanto piu’ significativo oggi che in Europa ricominciano ad alzarsi muri. Il messaggio di Renzi e’ chiaro e lo esplicita nella nuova sala congressi – dalla forma di barca – ricavata nei locali dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie: “Da Lampedusa arrivi un messaggio all’Europa. Guai a pensare che di fronte le grandi emergenze del nostro tempo si possa far finta di niente o rimanere superficiali”, sono state le parole di Renzi che, poi, ha chiamato vicino a se’ il sindaco dell’isola, Giusy Nicolini, per ringraziarla e citarla ad esempio di come, pur in tutte le difficolta’ dell’essere “un sindaco di frontiera”, si possa diventare “orgoglio dell’essere italiani”. La prima cittadina dell’isola risponde mostrando tutto il piglio che l’ha resa famosa: basta parlare solo dell’emergenza, e’ il succo del suo messaggio, Lampedusa ha aspirazioni piu’ grandi: “Se si organizza bene il soccorso e la prima accoglienza si puo’ vivere bene qui, ma quello che ci serve e’ ridurre la distanza dall’Europa per quello che puo’ essere il riscatto dalla frontiera”.

Una richiesta di normalita’ che passa anche per iniziative semplici, come la costruzione di un campo di calcio o l’organizzazione di un torneo. Il premier promette di voler portare la serie B a giocare nel campo che, dopo lo sblocco del progetto da parte della Regione Siciliana, dovrebbe sostituire quello di terra davanti al municipio e sul quale, mentre Renzi parlava ai giornalisti, correvano due ragazzini. Certo, questo non bastera’, perche’ il riscatto di cui parla Nicolini puo’ e deve passare per il riconoscimento di quanto Lampedusa ha dato all’Europa in questi anni: “C’e’ una storica richiesta di vedere riconosciuta qui una zona franca e ritengo opportuno che l’Europa faccia questo passo”, ha spiegato Renzi: “Sarebbe restituire parte di quanto Lampedusa ha pagato”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.