TwitterFacebookGoogle+

Renzi pensa di andare al congresso Pd da dimissionario, “non ci sto a fare il bersaglio”

“Non ci sto a fare il bersaglio per mesi”. Questa frase attribuita a Matteo Renzi e riportata da Unita.tv avvalora, per l’organo ufficiale online del partito Democratico, le ricostruzioni secondo cui il segretario Pd si starebbe preparando a rassegnare le dimissioni e andare, quindi, al congresso. Una fase congressuale, viene spiegato ancora, che sarebbe gestita dal presidente del Pd nella sua veste di reggente del partito, “ma chiaramente in tandem con il segretario dimissionario”.

I tempi sarebbero stretti: “A inizio aprile la convenzione sulla base della votazione dei circoli, e poi ai primi di maggio le primarie. Con un inevitabile corollario: tutte le correnti sono tenute al rispetto del risultato congressuale”. Per quello che riguarda i candidati, per Unita.tv è improbabile che la maggioranza del partito ne esprima altri oltre a Renzi. “A tre giorni da una riunione della Direzione chiamata comunque a segnare un passaggio cruciale nella vicenda del Pd – conclude l’articolo di Unita.tv a firma di Mario Lavia, la febbre potrebbe scendere dinanzi alla prospettiva di un Congresso chiamato a sciogliere tutti i nodi. Al Nazareno lo sperano”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.