TwitterFacebookGoogle+

Renzi: via la tassa sulla casa per sempre. Presto flessibilita' pensioni

(AGI) – Roma, 19 set. – “Ho chiesto a Padoan e Poletti di individuare un meccanismo per consentire piu’ flessibilita’ in uscita”. Cosi’ il premier, Matteo Renzi, risponde dalle pagine del quotidiano ‘L’Unita’ sulla questione pensionamenti. “Spero che riusciremo a trovare un primo rimedio gia’ con la Stabilita’”, aggiunge. “Non posso rispondere ovviamente delle scelte del passato, alcune delle quali peraltro hanno provocato piu’ costi che risparmi”, osserva.

“La tassa sulla prima casa viene abolita per tutti, per sempre”, dice ancora il premier. “Sarebbe un gigantesco autogol passare i prossimi sei mesi a decidere chi paga e chi no, senza avere un criterio uniforme”, sottolinea il premier che aggiunge: “sono certo che questa mossa avra’ un effetto psicologico sul mercato immobiliare e sull’edilizia”.

“Il Pd e’ piu’ vivo che mai come dimostrano i risultati elettorali, ma anche gli oltre cinque milioni raccolti dal Pd con il due per mille, grazie agli oltre 500mila dichiarazioni dei redditi”, scrive il segretario dei democratici. “Quanto ai sondaggi noi alle politiche supereremo il 40%, ne sono certo – aggiunge – ma se anche oggi fossimo al 34% saremmo piu’ o meno il doppio della percentuale in cui erano i Ds durante la segreteria e il Governo D’Alema. Il doppio. E le nostre regionali, per intenderci, le abbiamo vinte noi, non e’ un caso se governiamo 17 Regioni su venti”, osserva

COLOSSEO – Renzi torna a commentare anche l’assemblea dei sindacati che ieri ha bloccato l’accesso ai Fori e al Colosseo: “Abbiamo approvato un decreto legge che inserisce i musei nei servizi pubblici essenziali. Certe scene non potranno mai piu’ accadere”, dice Renzi rispondendo ad un lettore su ‘L’Unita”. “Certo, ci sono alcuni sindacalisti che pensano ancora di poter prendere in ostaggio la cultura e la bellezza dell’Italia. Non hanno capito che la musica e’ cambiata. Non gliela daremo vinta, mai. E il decreto legge lo dimostra in modo inequivocabile”, sottolinea.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.