TwitterFacebookGoogle+

Renzi, vorrei bacchetta di Harry Potter per scuola piu' aperta

Torino – “Se avessi la bacchetta di Harry Potter, vorrei una scuola con più sport, più attenzione contro le barriere architettoniche e, in generale, più aperta“. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la visita al Cottolengo di Torino, rispondendo alle domande di alcuni studenti delle medie. “Grazie al Cottolengo per l’invito – ha aggiunto Renzi – mi spiace che sia il primo premier a visitare la struttura, di sicuro non sarò l’ultimo anche se mi auguro che per il prossimo passerà altro tempo. Questa scuola e’ l’esempio che, oltre ai numeri e alla crescita del Pil esiste una dimensione umana che va alimentata e coltivata”.

Il premier ha anche insistito sulla necessità di “valorizzare l’insegnamento di sostegno”. “Una frase molto importante per noi – ha commentato il direttore dell’istituto don Andrea Bonsignori – che abbiamo il 13,8% dei studenti con handicap”. Renzi ha quindi sottolineato “l’importanza di tornare a riconoscere il valore sociale degli insegnanti e della loro funzione”. “Orgoglioso di un Paese che crede nei valori di umanità, grazie al Cottolengo per le emozioni di stamani”, è stato il messaggio di saluto su Twitter del premier. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.