TwitterFacebookGoogle+

Renzi: “Votare a settembre o a marzo che importanza ha?”

“La data delle elezioni interessa solo gli addetti ai lavori. Votare a settembre o a marzo cosa cambia per i cittadini? Nulla. L’importante è non sprecare la legge di bilancio”. E’ una intervista a tutto campo quella che il segretario del Pd Matteo Renzi ha rilasciato al ‘Sole 24 ore’. “Noi come Pd – ha detto abbiamo molto chiaro l’orizzonte da dare alla nostra battaglia contro i populisti: insistere su crescita e investimenti”. In primo luogo “continuare la battaglia per ridurre le tasse” ha spiegato “fino a quando la disoccupazione non scende sotto il 10”.

“Il governo Gentiloni – ha aggiunto Renzi – ha marcati tratti di continuità con il precedete. Metterlo in discussione mi è dunque politicamente – oltre che umanamente impossibile. Quindi sostegno pieno al governo che tra l’altro su periferie, pensioni, povertà, Pir iperammortamento sta lavorando nel solco tracciato insieme”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.