TwitterFacebookGoogle+

Restano gravi condizioni poliziotto ferito a Napoli

(AGI) – Napoli, 25 set. – Sono ancora gravi le condizioni del poliziotto, ferito a colpi di pistola, mentre era impegnato in un servizio anti estorsione, ieri sera, a Fuorigrotta. Intanto, in ospedale dove e’ ricoverato, il Loreto Mare, dopo la visita nel pomeriggio, del capo della polizia, Alessandro Pansa, in serata si e’ registrata quella del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris che si e’ intrattenuto per alcuni minuti a parlare con il fratello di Nicola Barbato e con i suoi superiori, “esprimendo totale solidarieta’ e la speranza di rivederlo preso restituito, guarito, alla famiglia”. Visita che fissata nel pomeriggio era stata rinviata perche’ era in corso un importante accertamento sanitario. E proseguono incessanti e numerosi i messaggi di solidarieta’ al poliziotto, sia sul suo profilo fb che su quello di “Agente Lisa”, una delle pagine fb della questura di Napoli, dove i cittadini esprimono con affetto la loro vicinanza a Barbato. Il post piu’ comune e’: Forza Nicola sei uno di noi. Sul fronte della ricostruzione di quanto e’ avvenuto ieri sera in via Leopardi, in mancanza di quella ufficiale, a distanza di 24 ore, si ipotizza che chi ha sparato all’agente, gia’ identificato ed attivamente ricercato dalla polizia, per il reato di tentato omicidio, originario di Quarto (come il ventottenne sottoposto a fermo in mattinata, per tentata estorsione aggrava) residente a Fuorigrotta, avrebbe sparato dall’interno dell’auto dove erano Nicola Barbato ed il suo collega. Secondo indiscrezioni, non confermate, i due agenti per fermare i presunti estorsori avrebbero finto di essere commessi dell’attivita’ commerciale. I poliziotti, che erano in borghese, si sarebbero messi in macchina, dopo la chiusura del negozio, il cui titolare aveva denunciato qualche giorno prima il pizzo da parte di alcuni estorsori. L’uomo che ha premuto il grilletto. a quel punto, sarebbe salito dietro per minacciare i due dal sedile posteriore. Forse, per spaventarli nel tentativo di indurre il titolare dell’esercizio commerciale a pagare la tangente, ma notato che il passeggero era in possesso di una pistola ha sparato diversi colpi ferendo in maniera grave il poliziotto, per poi allontanarsi e fare perdere le tracce, fino ad ora. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.