TwitterFacebookGoogle+

Reversibilità, Poletti "delega non tocca pensioni esistenti"

Roma – “La polemica sulle pensioni di reversibilita’ e’ totalmente infondata. Evidentemente c’e’ chi cerca facile visibilita’ e si diletta ad inventare un problema che non c’e’ per poi poter dire di averlo risolto. La proposta di legge delega del Governo lascia esplicitamente intatti tutti i trattamenti in essere”. Lo dichiara il ministro del Welfare Giuliano Poletti.

“Per il futuro non e’ allo studio nessun intervento sulle pensioni di reversibilita’; tutto quello che la delega si propone e’ il superamento di sovrapposizioni e situazioni anomale”, aggiunge il ministro: “Ribadisco che il Governo vuole dare e non togliere – aggiunge – per questo, per contrastare la poverta’, nella legge di stabilita’ e’ previsto lo stanziamento di 600 milioni per il 2016 e di 1 miliardo strutturale a partire dal 2017”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.