TwitterFacebookGoogle+

Ricerca: anestetico locale compromette crescita dentale bambini

(AGI) – Londra, 7 set. – L’utilizzo dell’anestetico locale puo’
compromettere la crescita dentale dei bambini. Almeno questo e’
quanto emerso da uno studio della Plymouth University Peninsula
Schools of Medicine and Dentistry (Regno Unito), che ha
coinvolto ricercatori provenienti dalla Cina e dalla Svizzera.
I risultati, pubblicati sulla rivista Cell Death Discovery,
arrivano in un momento in cui i bambini vengono sottoposti
molto spesso alla chirurgia dentale e, quindi, anche
all’anestesia locale. I ricercatori hanno scoperto che gli
anestetici comunemente utilizzati dalle cliniche possono
influenzare la proliferazione delle cellule del dente. In
particolare, gli studiosi hanno trovato che la durata
dell’esposizione e le concentrazioni elevate di anestetico
possono interferire con la funzione dei mitocondri, le
“centraline energetiche” delle cellule, e indurre un meccanismo
di morte cerebrale chiamato “autofagia”. “Il nostro studio ha
dimostrato per la prima volta che l’anestetico locale puo’
influenzare lo sviluppo dei denti dei bambini sia a livello
cellulare che molecolare”, ha detto Hu Bing, autore principale
dello studio. “Accettiamo il fatto che abbiamo bisogno – ha
continuato – di effettuare altri studi clinici e non vogliamo
che i nostri risultati allarmino inutilmente i genitori, ma ci
aspettiamo nel tempo di migliorare, attraverso la nostra
ricerca, le linee guida cliniche per ridurre al minimo le dosi
di anestetico locale”: (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.