TwitterFacebookGoogle+

Ricerca: consumo di grassi saturi aumentano rischi mortalita'

(AGI) – New York, 29 set. – Sostituire il burro con la
margarina non riduce il rischio di sviluppare malattie
cardiache. Uno studio Harvard School of Public Health confuta i
risultati di recenti ricerche che hanno promosso il ritorno al
consumo di burro e panna. Per decenni, i nutrizionisti hanno
suggerito di ridurre il consumo di latte intero, alcune carni e
dei prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi
saturi. Ma negli ultimi mesi diversi studi hanno scoperto che
le persone che consumano molti grassi saturi non hanno piu’
probabilita’ di morire precocemente rispetto agli altri. Ora
pero’, nel nuovo studio pubblicato sul Journal of the American
College of Cardiology, gli scienziati sostengono di aver
trovato le prove che i grassi saturi, dopo tutto, andrebbero
evitati. Secondo gli studiosi, le persone che riducono
l’assunzione di grassi saturi spesso non consumano alternative
piu’ sane. Molti infatti ridurrebbero il consumo di burro e
panna, ma in alternativa mangiano piu’ carboidrati raffinati.
Questo, secondo gli scienziati, potrebbe essere il motivo per
cui alcuni studi hanno trovato che le persone che riducono
l’assunzione di grassi saturi non hanno beneficiato di una
diminuzione del rischio di morire prematuramente. “In termini
di rischio di malattie cardiache, i grassi saturi e i
carboidrati raffinati sembrano essare malsani allo stesso
modo”, ha detto Frank Hu, autore dello studio. “I nostri
risultati suggeriscono che quando i pazienti cambiano la loro
dieta, i cardiologi dovrebbero incoraggiare il consumo di
grassi insaturi come oli vegetali, di noci e semi, oltre che il
consumo di carboidrati sani come i cereali integrali”, ha
concluso.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.