TwitterFacebookGoogle+

Ricerca: Politecnico Milano brevetta valvole per recupero energia

(AGI) – Milano, 28 lug. – I fluidi che scorrono negli impianti
industriali generano energia, che va sprecata. Per evitarlo, il
Politecnico di Milano ha brevettato valvole di nuova
generazione che, mentre regolano il flusso, recuperano energia
rendendola disponibile ad un reimpiego diretto o alla
immissione in rete.
L’energia recuperabile da questi flussi raggiunge livelli
significativi: per avere un’idea dell’energia che viene
dissipata su una singola valvola di un impianto di
distribuzione di un acquedotto, dove il fluido scorre con
potenza durante l’intero corso della giornata, basti pensare
che questa si aggira sui 60-100 MWh/anno, equivalente al
consumo annuale di 17-28 famiglie medie in Europa. I campi di
applicazione dell’invenzione dell’ateneo milanese sono gli
impianti di distribuzione degli acquedotti, dove vengono
utilizzate valvole per regolare la pressione di consegna alle
utenze e gli impianti di teleriscaldamento, dove la gestione
della pressione del fluido utilizzato per distribuire l’energia
e’ cruciale. Ma i campi da impiego potenziali sono veramente
ampi: questi dispositivi sono pensati infatti per sostituire le
valvole tradizionali ed essere inseriti in impianti esistenti
senza modificarne funzionamento e struttura delle linee
idrauliche. Al Politecnico di Milano e’ in corso la messa a
punto anche di una valvola per applicazioni off-grid, da
utilizzare in zone dove non e’ disponibile una connessione alla
rete elettrica. Questa valvola e’ in grado non solo di
autoalimentarsi per le manovre di apertura e chiusura, ma anche
di recuperare energia per il funzionamento di sistemi di
monitoraggio. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.