TwitterFacebookGoogle+

Ricordate le violenze sessuali di capodanno fatte dagli immigrati di Francoforte? Non sono mai successe

L’assalto sessuale di massa nella notte di capodanno di Francoforte nel 2016 non è mai successo. La Bild, il quotidiano più venduto in Germania che per primo pubblicò la notizia poco dopo gli atti di violenza sessuale da parte di un gruppo di immigrati a Colonia, ha ammesso che le violenze di massa, fatte sempre da richiedenti asilo a danno di donne tedesche, a Francoforte non hanno mai avuto luogo.

L’inchiesta nata all’indomani delle denunce condotta dalla polizia tedesca non ha trovato riscontri oggettivi. “Le accuse sono prive di fondamento” si legge in una dichiarazione della polizia di Francoforte pubblicate martedì 14 febbraio, “ed è il risultato di una indagine approfondita e completa”. In tutto si contarono circa 1.200 aggressioni in diverse città 

Il tabloid tedesco è stato il pimo a sostenere che circa un gruppo di richiedenti asilo nordafricani ubriachi avrebbe violentato ragazze tedesche nel centro di Francoforte, durante i festeggiamenti per la fine dell’anno. La notizia è stata subito ripresa dai quotidiano di tutto il mondo, sull’onda emotiva dei fatti di Colonia. E di quelli di Parigi, avvenuti un mese e mezzo prima, dove persero la vita 137 persone dopo gli attentati terroristici di matrice islamica al Bataclan e Stade de France. 

“Ci dispiace, chiediamo scusa ai lettori”

Secondo la ricostruzione del quotidiano, a Francoforte durante la notte di Capodanno 50 richiedenti asilo si sarebbero ammassati sulle strade dello shopping cittadino entrando poi in massa in un bar per assalire un gruppo di donne. Bild riportava un’intervista alla titolare del bar che raccontava l’episodio. Ma la polizia ha accertato che “dagli interrogatori di testimoni e clienti abituali, è emerso che la donna ad aver rilasciato l’intervista non era nemmeno in città“. 
“La redazione di Bild si scusa per questa notizia sbagliata e inesatta, ma soprattutto per le accuse contro gli interessati. Questa segnalazione non corrisponde in alcun modo alle norme giornalistiche di Bild” sono state le scuse del quotidiano tedesco ai propri lettori. 
 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.