TwitterFacebookGoogle+

Rientra l'allarme a Londra, nessun attentato. Cosa ha generato il panico

È rientrato l’allarme a Londra dopo che la notizia di alcuni spari nella metropolitana di Oxford Circus, nel pieno centro della capitale, aveva causato la fuga di centinaia di persone in preda al panico fuori dalla stazione e l’intervento della polizia, che ha trattato il caso come terrorismo e invitato i presenti a ripararsi al chiuso. Per oltre un’ora il terrore è tornato a correre sulle strade della città, affollatissime per lo shopping del “Black Friday”. 

Oxford Street, nearby and metro station is evacuated pic.twitter.com/VeITOdBjhU

— Semanur Pekkendir (@SemanurPe) 24 novembre 2017

L’allarme è rientrato una volta che la polizia ha comunicato di non aver trovato alcuna prova di spari, vittime o possibili sparatori nell’area. Risulta lievemente ferita solo una donna, probabilmente caduta durante la fuga. Sia Oxford Street che Bond Street sono state riaperte, così come la stazione della metropolitana.

We have not located any trace of suspects, evidence of shots fired or casualties. Officers still on scene. If you are in a building stay there, if you are on the street in #OxfordStreet leave the area. Officers continue to search the area. More updates as soon as we have them

— Metropolitan Police (@metpoliceuk) 24 novembre 2017

Il panico non si sarebbe diffuso da un avvenimento accaduto nella metropolitana. Un dipendente della stazione ha raccontato che “abbiamo sentito che qualcosa stava avvenendo fuori e ci è stato ordinato di chiudere la stazione”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.