TwitterFacebookGoogle+

Rifiuti: Campania non rispetta regole Ue, multa di 20 milioni

(AGI) – Bruxelles, 16 lug. – La Corte di giustizia Ue ha condannato oggi l’Italia al pagamento di una multa di 20 milioni di euro per il mancato adeguamento alle regole Ue del sistema di raccolta e gestione dei rifiuti in Campania. La multa sara’ inoltre maggiorata di 120,000 euro per ogni giorno di mancata applicazione delle regole Ue dal giorno della sentenza, si legge in una nota della Corte Ue. La Corte europea aveva gia’ condannato l’Italia su questa vicenda nel marzo del 2010. Non avendo l’Italia messo in atto quella sentenza, la Corte ha inflitto al paese una multa, come prevede la procedura di infrazione Ue. Nonostante le migliaia di infrazioni avviate dalle istituzioni Ue contro gli stati membri, solo una decina si sono tradotte in multe, e soltanto a seguito di prolungate inadempienze. L’Italia ha gia’ il primato negativo della multa piu’ pesante mai inflitta dalla Corte, quella dello scorso dicembre sulle discariche illegali, per cui l’Italia e’ stata condannata a pagare un’ammenda forfettaria di 40 milioni di euro a cui sono previste aggiungersi penalita’ fino a un massimo di 42,8 milioni per ogni semestre che passera’ dalla sentenza di dicembre fino alla messa in regola delle discariche illegali. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.