TwitterFacebookGoogle+

Riforme: altola' di Bersani a Renzi, "nessuna disciplina di partito"

(AGI) – Roma, 8 set. – Nuovo altola’ di Pier Luigi Bersani sul terreno delle riforme, proprio nel giorno in cui si riapre il confronto in commissione al Senato, ed e’ convocata l’assemblea del gruppo Pd a Palazzo Madama con Matteo Renzi.

L’ex segretario Pd, dai microfoni di Radio anch’io, premette “non pretendo di dettare il compito” ma torna a dire che sulle riforme “c’e’ il libero convincimento di senatori che, davanti a temi costituzionali, non possono essere richiamati a una generica disciplina di partito”. “Nessun partito nella storia di Italia – scandisce Bersani – ha mai richiamato alla disciplina davanti alla Costituzione”.

Bersani chiede dunque “una soluzione condivisa rispetto alla quale tutto il Pd prende il suo impegno” e avverte che “non c’e’ necessita’ di fare prove di forza, da nessun lato”. Sul nodo dell’elettivita’ dei senatori, in sostanza, spiega ancora, “qui non c’e’ Bersani ma il libero convincimento di un numero di senatori con i quali – ammonisce – bisogna discutere e trovare una soluzione. Non mi risultato tentativi di mediazione, ho visto ricostruzioni prive di sostanza”. “

Io ascolto tutti ma non mollo”, ha spiegato intanto ieri il premier parlando della riforma del Senato. “Entro 15 ottobre questa partita viene definita in terza lettura. Poi saranno gli italiani a dire si’ o no”. “Stiamo discutendo – ha osservato – di tecnicalita’, come la modalita’ di individuazione di 100 consiglieri regionali e sindaci individuati anche per fare i senatori a costo zero e le competenze”.

Ed ancora: “Non vado alla ricerca degli accordi a tutti i costi. Nella prima lettura di Palazzo Madama, al Senato venivano lasciate competenze che alla Camera sono state tolte. Io sono favorevole a rimetterle ma questa volta i parlamentari li chiamiamo a un confronto all’americana per cui si decide insieme cosa si fa e si va avanti”.

Non ci sara’ alcuna marcia indietro anche per il ministro Maria Elena Boschi che si e’ detta certa che “alla fine prevarra’ il senso di responsabilita’”, “anche perche’ – ha osservato – ieri a Milano alla Festa dell’Unita’ abbiamo visto con chiarezza da che parte sta il popolo Pd”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.